alimentazione-consapevole-mangiare-bene-vita-in-forma-senza-dieta.png

Ci risiamo è di nuovo settembre e si riparte con il solito tran tran e i soliti ritmi di vita.

Come sempre dopo un periodo di ferie o di feste sentiamo la necessità di disintossicarci dal sovraccarico alimentare e dalle “licenze” che ci siamo presi durante l’estate.

Settembre è un ottimo mese per farlo, sia perché le temperature sono più miti, ma non troppo rigide (il clima influisce molto sulla nostra forza di volontà), sia perché in questa stagione la natura offre ancora tanti buoni frutti e tante verdure che aiutano a disintossicarci.

Quando parliamo di dieta detox o disintossicante intendiamo semplicemente un regime alimentare finalizzato alla depurazione dell’organismo per migliorare il nostro stato di salute.

La dieta disintossicante o detox si basa sull’applicazione complementare di alcuni semplici principi:

1)Consumate maggiormente alimenti disintossicanti cioè quelli ricchi di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti in genere. Quelli intossicanti, invece, contengono proteine animali, additivi, grassi cattivi e colesterolo, agenti inquinanti, farmaci, molecole nervine ecc, e si tratta prevalentemente di cibi fast-food, merendine ed altri prodotti confezionati, grassi aggiunti, alimenti salati, alimenti zuccherati, caffè, alcolici.

2)  Riprendete a fare un po' di attività fisica in modo graduale, anche una bella camminata a ritmo sostenuto 2/3 volte alla settimana aumenta le endorfine che aiutano a gestire meglio gli stress psicologici del rientro.

3)  Diminuite l’apporto calorico delle pietanze e soprattutto le quantità che influiscono sull’accumulo delle tossine e dei grassi. Il suggerimento principale è bere tanta acqua, almeno otto-dieci bicchieri al giorno, assicurare una giusta idratazione all’organismo necessaria per una corretta funzione renale e per lo smaltimento delle tossine.

4) Provate a iniziare il pranzo o la cena con l’insalata, così da assumere gli enzimi necessari alla digestione dei piatti successivi e da ridurre l’appetito con “leggerezza”.

E’ ancora tempo di verdure crude di stagione e di ortaggi a foglia verde, utili per l’eliminazione delle tossine. La lattuga, la cicoria, la rucola o gli spinaci sono ricchi di sali minerali, vitamine e fibre utili alla nostra salute e al nostro equilibrio intestinale.

La frutta non deve mai mancare perché favorisce la depurazione e aiuta il sistema linfatico. Ananas, prugne, sono frutti disintossicanti, l’uva è drenante, i lamponi e i mirtilli nutrienti e anti-age. Le pere, disponibili in settembre in molte varietà, sono molto ricche di potassio, fibre, Vitamina C e B e ideali anche da mettere in insalata.

5) E per gli attacchi di fame fuori pasto? Le mandorle non tostate e non salate sono uno snack fuori pasto ideale che stabilisce i livelli di zuccheri nel sangue apportando il giusto contenuto di fibre, proteine, calcio e magnesio.

6) Evitate gli zuccheri raffinati. Dolcificate le bevande con prodotti naturali (per esempio il miele) evitando quelli industriali.  Il fegato spreca gran parte della propria energia per metabolizzare le sostanze artificiali, evitiamo pertanto di assumere alimenti che contengano coloranti sintetici, conservanti e altri additivi, grassi idrogenati e margarina. Limitiamo il consumo delle proteine animali e optiamo per un’alimentazione leggera.

Insomma pochi accorgimenti, poco stress e tanto amore per sè stessi e il rientro non sarà così faticoso come pensate.